L’anticipo della 13′ giornata si presentava per il Gualdo Casacastalda come un test probante per verificare il proprio stato di salute. Tre i motivi principali: valutare se il successo con l’Atletico Orte aveva immesso quel carburante di consapevolezza nei propri mezzi, la risposta del gruppo ai movimenti di mercato effettuati nei giorni precedenti con le partenze di Riommi e Frasca e l’arrivo di Silvestri, e testare il nuovissimo modulo 3-5-2, mai provato in precedenza dal primo minuto e contro un attacco atomico per l’Eccellenza, composto da giocatori di categoria superiore come del resto quasi tutta la rosa del Villabiagio.

Al termine le risposte sono arrivate e tutte positive. La squadra di Vicarelli, che nell’occasione ha visto il debutto in campo del portiere Alessio Santini e del neo acquisto Giangiacomo Silvestri, non solo ha tenuto testa alla corazzata di Guastalvino, che proveniva da una prestazione di grande personalità contro il Bastia, ma non andiamo lontani dal vero se affermiamo che avrebbe meritato i tre punti. Basta contare le occasioni da gol create nei 95′: otto per il Gualdo Casacastalda, quattro per il Villabiagio, oltre ad un secondo tempo giocato per larghissima parte nella metà campo dei padroni di casa. Il modulo piazzato da Vicarelli ha aiutato nello svolgimento del compito: pochissimi i rischi corsi, grazie ai tre centrali che hanno messo la museruola alla coppia Porricelli-Tomassini e, nella ripresa, anche a Cardarelli e Belli, copertura degli spazi con una propensione ad aggredire i portatori di palla e a ribaltare l’azione tenuta alta fino all’ultimo secondo di  gioco, con Colombi piazzato in cabina di regia a dispensare qualità.

Il Villabiagio dei grandi ex (Goretti, Gramaccia, Tomassini e Cenerini) nel primo tempo ha rischiato di andare sotto in tre circostanze: prima Mancini ha mandato alto di mezzo metro al termine di un rapido capovolgimento di fronte impostato da Stoppini, poi una spizzata di Mancini ha spalancato la porta a Petrini ma una zolla “nemica” lo ha tradito con il pallone che è finito alle stelle, e quindi Silvestri, partito dalla propria metà campo, ha seminato il panico arrivando dentro l’area avversaria ma spedendo però sul fondo da posizione invidiabile. Il Villabiagio si è fatto vedere a sua volta con un tiro di Porricelli dal limite respinto da Santini, un colpo di testa insidiosissimo di Gramaccia, con Santini ancora una volta eccellente nella risposta, e quindi con Porricelli che di testa, su corner di Tomassini, mandava fuori da distanza ravvicinata. La rete dei padroni di casa arrivava all’ultimo secondo del minuto di recupero con un inserimento del solito Gramaccia che capitalizzava una sponda di Porricelli per siglare il vantaggio e il gol dell’ex.

Sembrava profilarsi il solito film visto in altre circostanze, invece stavolta la reazione del Gualdo Casacastalda veniva premiata. Nella ripresa Matarazzi e compagni caricavano a testa bassa e dopo pochi minuti andavano vicinissimi al pareggio con una punizione di Colombi, sfiorata da Mancini, che centrava il palo, con lo stesso Mancini e Stoppini che non riuscivano da due passi a spingere il pallone in porta. Poco dopo era Stoppini a calciare al volo dal vertice dell’area di porta, ma anche stavolta la palla finiva di poco sopra la traversa. Il pareggio arrivava al 27′ su una punizione di Colombi che pescava Mancini in area, il cui tiro in spaccata non lasciava scampo ad Agostini. Il pareggio dava ulteriore carica ai ragazzi di Vicarelli mentre innervosiva il Villabiagio che poco dopo perdeva Goretti che si faceva espellere per somma di ammonizioni. Ci provava Petrini con un bolide dal limite che finiva non di molto sul fondo, ma la clamorosa occasione per fare bottino pieno arrivava a una manciata di minuti dal termine, quando Petrini metteva Mancini in condizione di presentarsi solo davanti al portiere, ma il tiro dell’attaccante veniva intercettato da Agostini proteso in tuffo, un intervento che sanciva così il pareggio finale.

TABELLINO

VILLABIAGIO (4-4-2): Agostini R.; Nofri Onofri (40’st Belli), Ciurnelli A., Cenerini, Sorci (12’st Cardarelli); Bulla, Gramaccia, Goretti, Ciurnelli C.; Porricelli, Tomassini (17’st Biviglia). A disp.: Righi, Marchesini, Pignattini, Agostini L.. All.: Guastalvino.
GUALDO CASACASTALDA (3-5-2): Santini; Bianconi (46’st Ferranti), Matarazzi, Guerrero; Stoppini, Moriconi, Colombi, Procacci, Silvestri (35’st Chiocci); Mancini (38’st Dragoni), Petrini. A disp.: Morelli, Gaggioli, Galletti, Nardi. All.: Vicarelli.
ARBITRO: Carpigna di Gubbio (Panfili e Lauri di Gubbio)
MARCATORI: 46’pt Gramaccia (V), 27’st Mancini (GC).
NOTE: Espulso al 32’st Goretti (V) per somma di ammonizioni. Spettatori: 200 circa. Ammoniti: Nofri, Ciurnelli, Gramaccia (V), Moriconi, Procacci, Colombi (GC). Angoli: 4-6. Recupero: pt 1’, st 5’.